skip to Main Content

Skipass Madonna di Campiglio

Cuore della skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta (150 km di piste collegate sci ai piedi), è una delle località storiche dello sci italiano.

Con MyPass si scia da 1 ora a 14 giorni consecutivi, da quest’anno anche Baby e Junior!

Richiedila ora, costa solo 10€

852 m - 2504 m

52 km

0
km

facili

0
km

medie

0
km

difficili

38
Impianti di risalita

Skipass & Tariffe

Skipass a ore

Da 1 a 4 ore

Skipass
Madonna di Campiglio

Da 1 a 14 giorni*

* adulti da 9 a 14 giorni è necessario caricare la foto.

Skipass Skiarea Campiglio
Dolomiti di Brenta

Da 1 a 14 giorni*

* adulti da 9 a 14 giorni è necessario caricare la foto.

Corse Singole

Telecabine Grosté 1 e Grosté 2, Spinale, Pradalago e 5 Laghi

Riduzioni

Baby, Junior*

* è obbligatorio caricare la foto per avere le tariffe dedicate.

Bambini gratis 0-8 anni

La gratuità è riconosciuta ai bambini* (nati dopo il 30.11.2011), accompagnati, nel medesimo giorno da un familiare*.

*possessori di card MyPass Sci presenti nello stesso account.

Come ricevere la tua card?

MyPass Sci ti viene spedita per posta prioritaria, oppure puoi ritirala direttamente presso le casse del comprensorio o presso la Scuola Italiana Sci Nazionale Des Alpes ai seguenti indirizzi:

Scuola Italiana Sci Nazionale Des Alpes

Piazza Righi, 24
Madonna di Campiglio TN

Via Pradalago, 17
Madonna di Campiglio TN

Viale Dolomiti di Brenta, 24
Pinzolo TN

MyPass Sci Skipass Online

Abbonati subito e approfitta dei nostri sconti speciali

Sconto 10%

di sconto sul noleggio sci e sulle lezioni collettive alla Scuola Italiana Sci Nazionale Des Alpes

Skiarea Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio - La stazione sciistica

Madonna di Campiglio, è una delle località sciistiche più famose al mondo. Situata a 1550 metri, in provincia di Trento, nella splendida conca naturale tra le dolomiti del Brenta ed i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella e deve la sua fama anche alla sua straordinaria eleganza e mondanità. Posizionata in un contesto naturalistico tra i più affascinanti delle Alpi, da Madonna di Campiglio si può raggiungere direttamente sci ai piedi quota 2600 metri dal centro del paese e percorrere gli oltre 150 km di piste, raggiungere i 3 snowpark o i 40 km di tracciato per lo sci di fondo.
Madonna di Campiglio offre piste perfette e sicure, adatte a tutti gli sciatori.
Il villaggio si trova a 1.520 m, e gran parte dell’area sciistica è al di sotto di 2.100 m. Il momento migliore per visitarlo è la mezza stagione quando la copertura nevosa è nella sua massima affidabilità. Vi basteranno pochi passi per uscire dal centro ed esplorare un contesto naturalistico fatto di laghi, ruscelli, malghe, rifugi e conche del Parco Naturale Adamello-Brenta, che vanta oltre 450 km di sentieri.

Da non perdere è sicuramente la famosa pista 3-Tre, che sta per le “3 Gare del Trentino”, dove vengono disputate le gare di slalom speciale di Coppa del Mondo e la Spinale Direttissima, pista nota per la sua pendenza da brivido nel finale. Il comprensorio è collegato a quello di Folgarida, Marilleva e Pinzolo. Fu proprio in questa pista che, nel 1967, venne disputata la prima gara italiana della Coppa del Mondo di sci alpino.

La gondola Spinale invece, dà accesso a una pista nera tra le più impegnative di Madonna di Campiglio, lo Spinale Direttissima, che ha un dislivello di circa 600 metri con una lunghezza di quasi due chilometri e mezzo e si prende dall’arrivo della Cabinovia Spinale, sul Monte Spinale a 2100 metri di quota. Una delle piste più belle di tutte le Alpi con i suoi cambi di pendenza continui.

L’area più grande di Madonna, Pradalago, ha molte piste meno impegnative con facili blues panoramici ed è anche il punto di partenza per le piccole località di Folgarida e Marilleva, famose tra le famiglie italiane e le gite scolastiche nel Regno Unito. Da Pradalago, una seggiovia si dirige verso il Monte Vigo a 2.179 m per le discese nelle due valli vicine.

Infine, Pinzolo è raggiungibile tramite una gita in gondola di 16 minuti dal confine della città.

Snowboard e Snowparks - Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio è il paradiso dello snowboard ed il luogo ideale per gli appassionati del divertimento sulla neve e gli amanti dello snowboard e del freestyle. La località, teatro di competizioni internazionali, offre piste mozzafiato, aree e strutture specifiche per le evoluzioni dei freestyler.

Da non perdere assolutamente è una visita ai snowparks:

Ursus snowpark – Grostè, Madonna di Campiglio

L’Ursus Snowpark di Madonna di Campiglio, in zona Grostè, è considerata una delle migliori aree dedicate al freestyle sulle Alpi, vanta oltre 40 strutture e più di 50.000m² dedicati a kicker, rail, boardercross, strutture per tutti dai principianti e famiglie agli appassionati di freestyle. Lo snowpark principale è diviso in una parte alta, al di sopra del rifugio Stoppani (arrivo della cabinovia Grostè – impianto n.45 e n.46 – a circa 2500 metri di quota), dedicata a dodici strutture medio facili: box, rail e salti disposti su tre linee. Nella parte bassa si trovano oltre 20 strutture divise in diverse linee, dai salti dedicati ai principianti, fino alle strutture più difficili per i più esperti con la presenza di un tracciato di boardercross. A servizio dello snowpark è presente la seggiovia sei posti Grostè Express (n.47). È possibile percorrere il park completamente da cima a fondo seguendo le diverse linee, oppure entrare ed uscire nei singoli settori.
Orari di apertura: 9.30-15.30.

Ursus Mini Park – Pradalago, Madonna di Campiglio

In zona Pradalago (stazione a monte della seggiovia Zeledria Express impianto n.34), il Mini Ursus snowark è un’area adatta a scuole e principianti, dedicata ai piccoli che si vogliono divertire e approcciare al freestyle. Un vero parco giochi attrezzato con una serie di curve paraboliche, diverse woops, 3 box in sequenza e tunnel di neve.

Tra le strutture presenti:

  • mini funbox
  • easy box da 6mt
  • easy battleship box da 6mt
  • easy rainbow box da 6mt

La storia di Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio, adagiata a 1550 metri di quota nella bellissima conca tra il gruppo delle Dolomiti di Brenta e i ghiacciai dell’Adamello e della Presanella, fu lanciata turisticamente nella seconda metà del secolo scorso da un certo Giambattista Righi di Strembo.

Nel 1868 egli acquistò per 40.000 fiorini l’intera sostanza dell’ex-monastero di Santa Maria di Campiglio appartenente alla mensa capitolare di Trento. Al posto dei fatiscenti fabbricati delvecchio ospiziostretti attorno ad una chiesa tardo medioevale egli eresse un primo albergo, lo Stabilimento Alpino, destinato ad accogliere i primi turisti della montagna.

Nel 1875 intraprese a proprie spese la costruzione della strada che collegava i centri dell’Alta Val Rendena con Madonna di Campiglio: erano necessarie tre ore per percorrerla in carrozza. L’avventura imprenditoriale di Gianbattista Righi fu portata avanti da Franz Joseph Oesterreicher, già proprietario del Grand Hotel Trento, il quale subentrò nella proprietà di Campiglio nel 1882. Si diceva di lui che fosse figlio illegittimo dell’imperatore d’Austria e Ungheria che portava il suo stesso nome, Francesco Giuseppe. Egli trasformò Madonna di Campiglio nel ricercatissimo luogo di soggiorno per la nobiltà e la ricca borghesia austriaca e mitteleuropea. Tra i suoi ospiti, nel 1889 e nel 1894, ebbe addirittura la principessa Sissi e l’imperatore Francesco Giuseppe che trascorsero qui lunghe giornate passeggiando per i boschi, raggiungendo i laghetti attorno a Campiglio e dedicando spensierate serate ai walzer e a ristretti incontri con i loro cortigiani. La famiglia Oesterreicher rimase a Campiglio fino al 1955, quando le sue proprietà furono gradualmente acquistate soprattutto da imprenditori lombardi che trasformarono l’aspetto e le strutture della località. Già nel 1947 fu fondata la Società Funivie Madonna di Campiglio con lo scopo di valorizzare la pratica dello sci e quindi di promuovere la località.

Nel 1948 fu inaugurato il primo impianto, una seggiovia che univa Madonna di Campiglio allo Spinale; negli anni ’50 furono realizzate la funivia 5 Laghi ed alcune sciovie. Oggi il circuito degli impianti si sviluppa lungo 90 km di piste con una capacità di oltre 30.700 persone all’ora e si pensa al collegamento con le piste di Pinzolo (essendo già attivo quello, sci ai piedi, con Folgarida e Marilleva). La 3-Tre, gara di Coppa del Mondo di sci tra le più prestigiose, è nata nel 1948 dalla fantasia di Rolly Marchi come tris di competizioni (slalom, gigante e libera) e solo negli anni successivi smembrata tra più località.

Madonna di Campiglio oggi è certamente la numero uno tra le stazioni sciistiche italiane e una delle più importanti dell’intero Arco Alpino: la varietà del suo ambiente montano assicura d’inverno la possibilità di percorrere, sci ai piedi, innumerevoli chilometri di piste fino a 2600 metri, sempre diverse per grado di difficoltà, per gli emozionanti scorci sui gruppi delle Dolomiti di Brenta e dell’Adamello e della Presanella. Madonna di Campiglio, grazie ai suoi 1550 metri di altezza, è l’unica che assicura agli amanti dello sci da discesa di trascorrere un’intensa giornata sulla neve, partendo dal centro del paese e ritornandovi senza per questo togliere gli sci.

Il fascino di Madonna di Campiglio non è precluso ad alcuno: è un fascino che si svela poco a poco, vivendo il silenzio della natura, immergendosi nello scintillio dei cristalli di neve. L’avventura inizia infilando gli sci da fondo oppure le racchette da neve – che qui prendono il nome di ciaspole – oppure affrontando la sfida appagante di una escursione con gli sci alpinismo.

Scendi in pista con MyPass e
vivi un’esperienza unica.

Scarica subito l’app!

AppleStore  GooglePlay

MyPass Sci - Paghi solo il tempo che scii
Back To Top